Fm Aarón Castellanos

33 Años informando

El tiempo en Esperanza

Pronóstico de Tutiempo.net

Deportes

"Tato" Diaz de Humboldt a brillar en Italia otro de Liga Esperancina que luce como goleador

tato-diaz-de-humboldt-a-brillar-en-italia-otro-de-liga-esperancina-que-luce-como-goleador 3 imagen/es


Las fotos muestran la alegria que tiene el disfrute jugando en uno de los Campeonatos de Italia como lo hace joaquin Pontarelli 
Tato brillo en Sarmiento de Humboldt y su sueño seria que desde Colón  de Sta Fe le den una oportunidad 
Lo mejor para el, sus padres Diaz-Salvetti y hnos .


.




Serie D Coppa Italia, una doppietta di Diaz permette al Fasano di battere il Taranto

Per due volte in svantaggio i biancazzurri accendono la freccia in piena zona Cesarini FOTOSERVIZIO
FASANO – Il solito travolgente secondo tempo del Fasano consegna una vittoria in rimonta su un Taranto (3-2) passato in vantaggio per ben due volte. Il mattatore della gara è Diaz che entra nella ripresa è serve su un piatto d’argento una doppietta che vale il passaggio del turno. Una gara dal doppio volto con i tanti volti nuovi in campo, rispetto una gara di campionato, ma alla fine la differenza l’hanno fatto le sostituzioni.
Un Taranto più cinico nel primo tempo, ma troppo ingenuo nella ripresa, pur mostrando il miglior gioco quando è rimasto in dieci uomini, per l’espulsione di De Letteriis. Una vittoria che proietta i biancazzurri agli ottavi di finale, dove incontreranno il Savoia.
Una gara valevole per i 16esimi di finale
La gara valevole per i 16esimi di finale rappresenta il debutto casalingo dell’Us Fasano, dopo la vittoria del turno precedente sul campo del Francavilla in Sinni (2-0), di contro il Taranto è approdato al “Curlo” dopo aver superato l’Audace Cerignola (2-0), in versione baby, tra le mura amiche.
Turnover spinto per entrambe le formazioni
In campo entrambe le squadre puntano su un evidente turnover spinto, dando spazio ai giocatori meno utilizzati in campionato. Il tecnico ospite Panarelli cambia radicalmente il roster dei titolari, puntando su un modulo 4-3-2-1 con in avanti Croce, mentre alle sue spalle ci sono Ouattarae Genchi.
Per il tecnico di casa Laterza sono solo cinque le conferme rispetto a domenica scorsa, puntando sul modulo 4-3-3 con in avanti Corvino, Cavaliere e Cochis.
Nel primo tempo un Taranto più ordinato e cinico
Al pronti via subito pericoloso il Fasano che con Cavaliere, al termine di un’azione personale, non trova la rete da buona posizione. All’8’ ci prova Corvino con un’azione in slalom in area ad impensierire il portiere ospite che devia in corner. Il primo tiro verso la porta del Fasano arriva al 21’ con Croce che prova la conclusione in diagonale. Al 22’ arriva il colpo di testa di Cochis, su cross dalla sinistra di Corvino, che è facile preda di Pizzaleo. Rispondono gli ospiti due minuti più tardi con un corner di Galdean che costringe Suma all’uscita con i pugni per liberare l’area. Vantaggio ospite al 37’ con Croce che spedisce in rete un tiro cross dalla destra di Outtara a tagliare l’intera area. Manca il raddoppio il Taranto al 43’ con Ouattara che esalta le doti di Suma con un tiro dal limite.
Nella ripresa i cambi fanno la differenza

Nella ripresa subito pericoloso il Taranto con Genchi che al 6’ chiama alla deviazione provvidenziale Suma, al termine di una pericoloso contropiede. Punizione dal limite di Galden con la parata di Suma. Alla ripresa del gioco galoppata sulla fascia di Cochis con conclusione di poco fuori. Calcio di rigore per il Fasano al 13’ per atterramento di Corvino lanciato a rete con conseguente espulsione di De Letteriis. Alla battuta va lo stesso Corvino che sigla il pari. Risposta rabbiosa degli ospiti con Genchi al 15’ con un gran tiro dalla distanza in diagonale che finisce di poco fuori. Nuovamente in vantaggio il Taranto al 18’ con Matute che spedisce in rete in mischia, dopo che Masi aveva colpito il palo. Botta e risposta e nuovamente il pari: al 22’ Diaz spedisce in rete, un suggerimento al centro di un travolgente Corvino. Ci prova Schena al 26’ con tiro cross che non sorprende Pizzaleo. Un Fasano arrembante sullo scadere ed arriva il sorpasso, ancora con Diaz: al 44’ Lanzone in piena area cerca la conclusione con la ribattuta di Pizzaleo e la conclusione vincente di Diaz in mischia.
(fotoservizio Mario Rosato)


Imprimir Noticia